ACRONIA


Vai ai contenuti

Menu principale:


citazioni

2007-2010 > 2007 > presentazione


CITAZIONI


'Il cielo stellato sopra di me'

'la legge morale in me'



Queste due espressioni di Kant esprimono bene ciò che sento nell'intimo: sono la sintesi bella e profonda della parte migliore del pensiero occidentale.

Naturalmente la nostra cultura ha prodotto mille altre suggestioni, tutte importanti e decisive.

Ne ricordo solo alcune, tra le tante.



L'importanza della razionalità come suprema istanza della condotta umana (
Platone, Aristotele).


La necessità di valorizzare il 'sentire' positivo (amicizia, piacere di quiete, meditazione, dialogo ...), per apprezzare fino in fondo l'esistenza in tutti i suoi aspetti (
Epicuro).


La convinzione che la vita pubblica è una missione, un impegno serio e totale: che contempla non solo diritti ma anche doveri (
Stoici).


La consapevolezza della pari dignità di tutti gli uomini, prescindendo da qualunque tipo di differenza (
Cristianesimo).


La conoscenza delle regole e dei principi su cui si basa l'agire dei potenti, che sfugge alle categorie della morale (
Machiavelli).


La certezza che tutto e tutti partecipiamo di un'unica, universale e sublime realtà (
Spinoza).


Il coraggio di guardare in faccia, senza infingimenti o illusioni, la natura umana, scoprendola egoistica e per molti aspetti asociale (
Hobbes).


La capacità di individuare e di far crescere le tendenze positive degli esseri umani, come il sentimento di simpatia (
Hume).


L'invito a non chiudere gli occhi davanti alle disuguaglianze e alle ingiustizie ma ad impegnarsi per contrastarle e superarle (
Feuerbach e Marx).


La sollecitazione a non adagiarsi e a non darsi mai per vinti: perché in noi ci sono un'energia e una creatività che in ogni circostanza ci possono permettere di far ripartire la vita (
Nietzsche).


L'ardire di mettere a nudo le pulsioni più prepotenti della psiche umana, per non rimanerne soggiogati ed imparare a governarle (
Freud).


E poi si potrebbe parlare del principio di responsabilità (
Jonas), del velo di ignoranza (Rawls), dell'agire comunicativo (Habermas) … e di tanti altri approfondimenti.



Visto che si tratta di una pura e semplice esemplificazione mi fermo qui.

Ricordarne alcuni era tuttavia importante: ogni cambiamento, infatti, deve partire dalla cultura da cui nasce, anche se deve saper andar oltre.


Il motto generale potrebbe essere questo:


'Ab imis fundamentis: ultra fundamenta, sed in fundamentis'





















il sito di Saltas (saltas@tiscali.it) | saltas@tiscali.it

Torna ai contenuti | Torna al menu