ACRONIA


Vai ai contenuti

Menu principale:


fascismo - FINI - fine

2007-2010 > 2008 > POLITICA

(14/09/2008)


Date a Cesare quel che è di Cesare.


Non so se tutta AN ha seguito e segue Gianfranco Fini nella sua evoluzione politica.

Forse no.


Ma è certo che il presidente di quel partito il suo viaggio dentro la democrazia l'ha ormai completato.

Quel che ha detto a proposito del fascismo e della Repubblica di Salò è inequivocabile:
il fascismo è stato una dittatura; AN deve riconoscersi nei valori dell'antifascismo; quelli che hanno militato per la Repubblica di Salò, anche se in buona fede, hanno comunque sbagliato.

Il fatto che l'abbia detto davanti ai giovani del suo partito è ancora più significativo.

Qualcuno dice che si tratta di una mossa politica: opportunistica.

Ci sarà anche questo ma non si può far finta che non l'abbia detto.

(+ Se applichiamo lo stesso criterio a tutti, allora vince la dietrologia.
+ Fini, nonostante tutto, non è Berlusconi)


Piuttosto sarebbe importante che lo affermassero a chiare lettere anche i cosiddetti 'colonnelli' di AN: pochi giorni fa si sono espressi in modo diametralmente opposto rispetto al loro leader, dietro al quale - ieri - sono corsi a rifugiarsi in tutta fretta.

Loro sì, per opportunismo politico: per ridare stabilità alla poltrona che aveva emesso qualche scricchiolio.

Comunque sia Fini ha poi aggiunto un'altra fondamentale dichiarazione:

'la destra politica italiana e a maggior ragione i giovani devono senza ambiguità dire alto e forte che si riconoscono in alcuni valori della nostra Costituzione, come libertà, uguaglianza e solidarietà o giustizia sociale.'


Tutti questi pronunciamenti pongono al centro sinistra non pochi problemi.

Più che altro distruggono molti dei suo alibi.


E' chiaro, a questo punto, che le declamazioni e la retorica non hanno più molta importanza: che, soprattutto, non avranno più tanto peso nelle scelte elettorali della cosiddetta gente.

Bisognerà, invece, che i suoi leaders sappiano elaborare, proporre e attuare politiche sociali chiare e coerenti, tali da riuscire a migliorare, realmente, il tenore di vita della maggioranza della popolazione.

Da offrire, contemporaneamente, interessanti prospettive alle giovani generazioni.






























il sito di Saltas (saltas@tiscali.it) | saltas@tiscali.it

Torna ai contenuti | Torna al menu